fbpx
H.E.R. - 5 nomination ai Grammy 2019 - THE ITALIAN SOUL
8039
post-template-default,single,single-post,postid-8039,single-format-standard,bridge-core-1.0.1,qode-music-1.0.3,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-theme-ver-18.0.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive,elementor-default
H.E.R. - The Italian Soul

H.E.R. – 5 nomination ai Grammy 2019

H.E.R. conquista 5 nomination ai Grammy Awards 2019

Quest’oggi sul blog vi parliamo di H.E.R., un’artista che in poco tempo ha fatto molta strada ottenendo 5 nomination ai Grammy Awards 2019, due delle quali nelle Top Categories “Best new artist” e “Best album”. 

A soli ventuno anni è pronta a riallacciarsi ad un passato d’oro della black music che tanti artisti emergenti tendono ad accantonare perseguendo mercato e notorietà, in contesti che con la vera musica c’entrano poco. Lei no: è la giusta dimostrazione che non bisogna cadere nei nuovi cliché che regolano il mercato discografico attuale per fare ancora del buon Soul.

Gabi Wilson, in arte H.E.R. è una cantante e musicista di Vallejo in California che dal 2016 ha mantenuto l’anonimato dichiarando: “Il mistero è la metafora di chi sono, di chi ero alla creazione del progetto…”. Da qui l’ironia nel suo acronimo “Having Everything Revealed”, ma a seguito dell’uscita del primo EP la sua identità fu rivelata dal team di Genius, un sito web di lyrics, analisi dei contenuti e blog, in cui gli artisti stessi possono contribuire o verificarne la correttezza.

Le candidature ai Grammy sono arrivate grazie al suo primo album omonimo “H.E.R.”, pubblicato lo scorso anno da RCA Records, con il singolo “Best Part” in collaborazione con Daniel Caesar; in nomination come Best R&B performance, il brano ha ottenuto più di 170 milioni di ascolti su Spotify. Nel disco c’è anche il brano candidato come miglior canzone R&B: “Focus”.

Curiosità: mentre lavora sui testi H.e.r. ha dichiarato che adora ascoltare musica, e il sound di D’Angelo è perfetto come fonte d’ispirazione.

Il suo ultimo EP “I Used to Know Her”, diviso in “The Prelude” e “Part 2” pubblicati rispettivamente ad agosto e novembre 2018, anticiperanno un album che promette scintille. Il lavoro si apre con “Lost Soul” un tributo di H.E.R. e Dj Scratch alla leggendaria Lauryn Hill e alla sua “Lost Ones”. Il flow nelle due canzoni è molto simile ed entrambe trattano temi legati al movimento femminista.
Nell’EP c’è anche il primo featuring con Bryson Tiller in “Could’ve Been”, un singolo in cui entrambi dimostrano la propria forza vocale in un duetto “so smooth”.

Vi lasciamo all’ascolto di un’artista potentissima che, a soli ventuno anni, può competere con i vari VIP della musica black come Drake, Kendrick Lamar, Jay-Z, Beyonce, per citarne alcuni. Una ragazza consapevole della propria forza e delle ambizioni, alla quale auguriamo di poterle realizzare.

Daniele Credidio
ganjaienaespz@gmail.com
No Comments

Post A Comment
Or

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.