Izzy Bizu, il nuovo volto del pop-soul - THE ITALIAN SOUL
3522
post-template-default,single,single-post,postid-3522,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-membership-navigation-over-title,qode-quick-links-1.0,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,overlapping_content,hide_top_bar_on_mobile_header,columns-3,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
Izzy Bizu

Izzy Bizu, il nuovo volto del pop-soul

Oggi vi portiamo alla scoperta della nuova promessa del soul britannico: Izzy Bizu.

Nata da padre inglese e madre Etiope, Izzy Bizu (all’ anagrafe Isobel Beardshaw) è il nuovo pupillo della Epic Records. Il suo innovativo modo di unire una voce soul a generi come il pop e il funk leggero la sta rendendo una delle artiste più ascoltate di Spotify, con numeri record come 12 milioni di ascolti per il suo singolo di lancio, White Tiger.

Izzy nasce a sud-est di Londra e cresce ascoltando leggende del soul come Ella Fitzgerald, James Brown o Bettye Swann. Sicuramente già da un primo ascolto non sfugge all’influenza di Amy Winehouse, soprattutto nel modo di alterare dolcemente la voce sugli acuti o di pronunciare alcune parole in falsetto. Come ogni cantante inglese, poi, non poteva non essere influenzata anche da Adele; lo si nota particolarmente nel pezzo Mad Behaviour: le parti composte solo da piano e voce, o i drops pieni di riverbero sono facilmente riconducibili a lei.

Izzy Bizu si presenta sulla scena musicale ad appena 18 anni con l’Ep CoolBeanz (2013), successivamente cancellato dalla sua nuova etichetta che ha preferito ri-masterizzare e mantenere soltanto alcuni pezzi contenuti all’interno. White Tiger, ad esempio,  si presentava in una versione decisamente più scarna e meno movimentata di quella prodotta dalla Epic Records. Nonostante CoolBeanz sembri all’apparenza l’ennesimo EP bello, ma destinato a morire velocemente, ad Izzy non succede. Debutta al terzo posto su iTunes nella categoria Soul, vendendo circa 50.000 copie. Insomma, davvero un bel risultato per una cantante indipendente ed emergente. Questo incredibile e spontaneo seguito attira l’attenzione di grandi etichette e grandi artisti: a partire da Ottobre 2013, infatti, accompagna Sam Smith per tutto il suo tour, esibendosi con tre pezzi in open-act, e ciò le permette di arrivare al grande talent scout Jamie Callum, conduttore radiofonico per la BBC, oltre che raffinato cantante e pianista.

Dal 2014 in poi comincia ad andare in rotazione fissa sulla BBC e sceglie di firmare proprio per la Epic Records, divisione della Sony Music. L’etichetta pubblica due singoli: Adam & Eve e Diamonds. Presenta, finalmente, la versione video di White Tiger, che raggiunge un hype pazzesco in pochissimi giorni. Il suo primo disco è in fase di mastering ed uscirà il 22 Luglio 2016. Per adesso abbiamo solo grandi aspettative, perché produttori, featuring e special guests sono tenuti gelosamente segreti dalla Epic. Speriamo che Izzy continui in questa sua innovativa strada che vede Soul, Pop e Funk perfettamente uniti.

Federico De Nicola

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment
Or

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.