Lindsey Webster - THE ITALIAN SOUL BLOG
2210
post-template-default,single,single-post,postid-2210,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-membership-navigation-over-title,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-0.0.1,qode-theme-ver-13.1.1,qode-theme-bridge,bridge-child,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Lindsey Webster

Lindsey Webster

Alla scoperta del talento smooth di Lindsey Webster.

Come ben sapete, gli Stati uniti in materia di black music sono avanti anni luce rispetto al resto del mondo. Non è strano imbattersi in artisti di alto livello anche nei locali meno conosciuti o nei festival meno rinomati, tanto è ricco il sottobosco musicale americano. Credo ne sia un perfetto esempio Jarrod Lawson, di cui abbiamo parlato qualche settimana fa: prima della ribalta mondiale degli ultimi mesi, avvenuta alla “veneranda” età di 37 anni, Jarrod si è reso protagonista di una lunghissima gavetta come sideman e solista nei locali di Portland e dintorni. Un destino simile potrebbe attendere la talentuosa artista di cui vogliamo parlare oggi, Lindsey Webster.

Lindsey nasce e cresce a Woodstock, città la quale avrà un forte imprinting musicale su di lei. Dopo aver suonato per ben 10 anni il violoncello decide di trasferirsi a New York per frequentare la Fiorello HLaGuardia School for the MusicArt & Performing Arts. In questo periodo completa la propria trasformazione musicale da impeccabile violoncellista a cantante.

Nel 2009 incontra il proprio futuro partner, Keith Slattery, con cui inizia a collaborare anche professionalmente. Con lui e una band di musicisti di classe mondiale macina più di 600 date in tutti gli Stati Uniti. Nel 2013 Lindsey debutta con un album omonimo, il quale ha un discreto successo, tanto che viene messa sotto contratto dalla Atlanta Records. in questo modo Lindsey non impiega molto a realizzare il suo secondo LP, “You Change” uscito il 17 luglio del 2015.

Il disco è una piccola e lucente perla di raffinatissimo soul e R&B dal sapore vagamente jazzy; in esso si sentono forti e decisi i richiami a due regine del soul come Sade e Anita Baker, sia nella voce che nell’impeccabile arrangiamento. C’è poco da dire: se amate il soul raffinato questo album dovrebbe conquistare le vostre orecchie dopo pochi ascolti. Lindsey sarà in Europa questo autunno con la sua band. Per farla esibire in Italia siamo in trattativa con alcuni club e locali di Milano.
Vi terremo informati…

Michele Capasso

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
1Comment
  • DMW
    Posted at 04:05h, 02 settembre Rispondi

    LINDSEY IS THE NEXT PATTI AUSTIN!!!!!……… ARE YOU LISTENING…QUINCY JONES ?????

Post A Comment
Or