Martha High - Gli appunti di The Soul Haven - THE ITALIAN SOUL
5641
post-template-default,single,single-post,postid-5641,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-membership-navigation-over-title,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-0.0.1,qode-theme-ver-13.1.1,qode-theme-bridge,bridge-child,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
Marta High

Martha High – Gli appunti di The Soul Haven

Martha High esce il prossimo 17 Novembre con un nuovo disco – per Record KicksTribute To My Soul Sisters. Un titolo didascalico e già spunto per i “sottutini”; ma secondo voi questa Soul Sister è in qualche modo prevedibile? Vi racconto una storia, una storia di musica soul “alla vecchia maniera”.

Marta HighÈ il 2014 e siamo a Richmond, in Virginia. Martha va a far visita al suo amico e produttore Dj Pari e ha con sè, come sempre, una parte della sua collezione di dischi: li ascolta in cuffia, in auto, ovunque abbia la possibilità anche per pochi minuti di entrare in contatto con il soul delle sue sorelle. Certo, a Martha High piace raccontare le vecchie storie, ne ha tante nella borsa che si porta dietro da un sacco di tempo: ammaccata, rovinata, ma con tutto quello che conta anche per noi.

Dal 1966 lei è parte integrante della JB Revue (dove JB sta per James Brown, chi altri!) quindi è su tutti i suoi dischi e in tutti i suoi tour. Lo segue per 32 (trentadue) anni! E con Brown ha vissuto quella notte dell’assassinio di Martin Luther King a Boston, quella volta in Zaire per il Rumble In The Jungle e poi avanti fino al 1979, quando Martha ha deciso di voler camminare da sola. Ha poi incontrato Maceo Parker e collaborato con Aretha, B.B. King, Stevie, Prince, Michael Jackson.

La Hardest Working Lady In Show Business (oh sì, l’Hardest Working Man lei lo conosce bene!) però nella sua borsa ha alcune storie alle quali è più affezionata di altre. Sono le storie delle sue Soul Sisters alle quali dedica questo nuovo lavoro.

“Ho pensato a queste regine del Soul e avere l’opportunità e il piacere di interpretare i loro brani è il mio modo di dir loro: grazie, non vi dimentico. Mantenere in vita la musica delle Funky Divas è sempre stato molto importante anche per Mr. Brown. Lui voleva che il mondo sapesse che aveva diverse donne potentissime sul palco, che erano in grado di tenere il pubblico mentre lui si cambiava e prendeva un break; erano potenti e funky esattamente quanto lo era lui.”

E quindi ecco che con il sangue giovane di Osaka Monaurail (se non sai chi sono, fatti spettinare da questo video) e la produzione di Dj Pari, Martha ci regala dal 17 Novembre una storia nuova. La sua, le sue chiacchierate, i suoi momenti con le Funky Diva, le Soul Sister.

A Martha piace fare regali. Lo sappiamo bene, perché questa volta ci ha lasciato la prima fotografia, quella di Sugarpie DeSanto. La foto è un po’ consumata, è uno scatto del 1962, ma sentite un po’ che meraviglia..

Fabio Negri
hello@fabionegri.com

Il battesimo con la musica all’età di 6 anni grazie a Fabrizio, il cugino che lo guida in un mondo fino ad allora frequentato, ma in maniera superficiale. Da allora non si è più ripreso.
A casa, nello scaffale di mamma, c’era un disco, ‘Pain In My Heart’ di Otis Redding. Che ancora oggi conserva gelosamente.
In radio dal 1985, nelle realtà locali, poi a scrivere su riviste musicali e portali internet e alla fine di nuovo in radio.
Lavora con la sua passione del digitale e della comunicazione, ma ascolta ancora la musica su vinile.
Sempre con lo sguardo su quello che succederà domani, la curiosità innata per le nuove tendenze e la passione di scoprire suoni nuovi e nuovi artisti. E il vizio di voler condividere le scoperte con gli altri.

No Comments

Post A Comment
Or