Prince, Moonbeam Levels e R U Listening? Inedito e documentario
4648
post-template-default,single,single-post,postid-4648,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-0.0.1,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Prince – Moonbeam Levels e R U Listening?

Prince R U Listening

Prince – Moonbeam Levels e R U Listening?

PRINCE, UN INEDITO E UN DOCUMENTARIO

Sono passati diversi mesi dalla scomparsa di Prince, avvenuta il 21 aprile di quest’anno, eppure le notizie, gli aneddoti e le curiosità su The Purple One continuano a saltare fuori con regolarità. Negli ultimi venti giorni, tra i vari spunti che ci hanno incuriosito, sono principalmente tre gli avvenimenti che più ci hanno interessato e che ci teniamo a raccontarvi; andiamo a scoprirli nelle prossime righe.

Una delle tre bombe è stata lanciata una decina di giorni fa dalla webzine Screen Daily, la quale ha annunciato l’uscita di un documentario interamente dedicato a Prince previsto per il 2017. Il documentario si intitolerà R U Listening? e sarà diretto e prodotto dal pluripremiato Michael John Kirk, conosciuto negli USA per la direzione del documentario a puntate Frontline. R U Listening sarà una biopic ovviamente ricca di ospiti, a partire Dez Dickerson ed Andrè Cymone, rispettivamente primo chitarrista e primo bassista (oltre che grande amico) del folletto di Minneapolis, per proseguire con big quali Sheila E., Lenny Kravitz, Bono, Billy Idol e Mick Jagger.

La notizia del documentario è stata preceduta di qualche giorno da un’altra bella novità per ogni fan di Prince che si rispetti: l’uscita del primo inedito postumo, Moonbeam Levels, brano contenuto nella raccolta Prince 4 Ever (pubblicata il 22 novembre), ma era stato originariamente inserito nella tracklist del celeberrimo 1999.

Ciò che non uscirà mai dalla mente geniale del nostro è invece il reality show da lui ideato per la piattaforma Netflix. L’indiscrezione, raccolta dalla rivista GQ in un’intervista fatta ad alcuni amici, colleghi, collaboratori e fan di Prince, è stata confermata anche da Netflix stesso: “Ne abbiamo discusso, ma purtroppo per tutti noi la cosa non è andata a buon fine prima della sua (di Prince, N.D.R.) scomparsa”. Il reality show si sarebbe dovuto svolgere all’interno di Paisley Park, con Prince a tirare le fila dietro le quinte senza mai apparire davanti alle telecamere. Sicuramente un format che avrebbe potuto fare un certo successo, ma che purtroppo (o per fortuna?) non andrà mai in onda.

Un nuovo brano, un documentario in arrivo e un reality show sfumato per un soffio: Prince, ancora oggi, rimane tutti i giorni sulla bocca di decine di migliaia di persone a far parlare di sé, della sua musica e della sua vita… Come a voler ricordare a tutti di essere più vivo che mai.

 

Clicca qui per acquistare Moonbeam Levels su iTunes.

 

 

 

 

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment
Or