Soulfriends - THE ITALIAN SOUL BLOG      
3091
post-template-default,single,single-post,postid-3091,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-0.0.1,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Soulfriends

Soulfriends

Soulfriends: music is the answer.

Questa settimana parliamo un po’ di noi. Sabato sera, infatti, in occasione dell’evento Soulfriends, organizzato allo Ziolive Club da The Italian Soul, è successo quello che speravamo succedesse da tempo, quello che ogni musicista o appassionato di musica vorrebbe che avvenisse: si è creata LA magia. Avete in mente quelle serate in cui succedono continuamente belle, bellissime cose e sembra che niente possa andare storto? Ecco, Soulfriends è stato questo. E forse anche di più.

Qualche settimana fa un nostro vecchio amico e grande musicista, Carmelo “Karme” Caruso, uno che con le tastiere ci sa fare eccome, ci chiese aiuto per trovare un posto dove suonare durante uno dei suoi soggiorni a Milano (Karme vive e lavora a Londra da qualche anno). Dopo qualche ricerca, la nostra scelta è ricaduta sullo Ziolive Club, una location perfetta se si vuole jammare fino a tarda notte nella più completa libertà. Qualche chiamata a vecchi e nuovi amici musicisti amanti del Soul, ed ecco che la serata comincia a prendere forma. Pochi giorni prima dell’evento, poi, c’è già una prima sorpresa: Davide Shorty, anche lui amico di Karme, ci conferma che sarà presente alla jam. Un primo indizio che ci ha fatto subito immaginare le potenzialità di una serata del genere.

 

Finalmente arriva il sabato sera, e con lui Soulfriends. Al nostro arrivo lo Ziolive Club è già pieno e bello vivace, riempito dai già citati Shorty e Karme, dai batteristi Dario Scherrillo, Diego Mariani e Riccardo Bruno, dai bassisti Orazio Nicoletti, Raffaele Balli, Federico Barluzzi e Niccolò Mariani, dal nostro Dario Serafino e dal chitarrista Lorenzo “Budo” Lia. La serata comincia con una splendida versione di “Feel Like Makin’ Love” interpretata da Shorty, Karme, Niccolò Mariani e Riccardo Bruno; l’aria si riempie di Groove e la gente si diverte e sta bene. L’atmosfera rilassata e la voglia di fare musi

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.