fbpx
Tiger Cloth - Love Evolutionary - THE ITALIAN SOUL
6992
post-template-default,single,single-post,postid-6992,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-membership-navigation-over-title,qode-music-1.0.3,qode-quick-links-1.0,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,overlapping_content,hide_top_bar_on_mobile_header,columns-3,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
tiger cloth

Tiger Cloth – Love Evolutionary

Tiger Cloth è il nuovo progetto di Filippo Perbellini e Lydia Lyon

Tiger Cloth ha tutte le intenzioni di presentarsi come un collettivo o, per lo meno, come un progetto mutante a seconda delle corde artistiche che ne costituiscono ogni volta una parte diversa, una luce diversa, un elemento diverso. O quanto meno, mutato dal precedente.

“La cornice di ogni opera come ferroso scheletro ritmico rivestito da un grido”; così si legge nel Manifesto di Tiger Cloth. E a questo punto o sei incuriosito o sei già passato oltre.

Fermati, seguimi qualche minuto.

Un progetto che nasce misterioso, manifesto incluso, di quelli che non ti dicono praticamente nulla di sé se non ammettere di essere un lavoro in corso che si plasma a seconda delle espressioni musicali che intende rappresentare in ciascun dato momento. Il primo è quello riferito alla proposta di Love Evolutionary, firmata Filippo Perbellini e Lydia Lyon. Filippo, che conosciamo nell’espressione acustica di Double Soul e che ha all’attivo un red carpet di collaborazioni americane tra le quali con Rod Temperton e Judith Hill, qui intesse le trame con Lydia Lyon, voce di formazione jazz che in questo caso si tinge di (neo) soul. Gli arrangiamenti sono curati da Enrico Scatto e Riccardo Salin, intinti con sapienza in quel soul nuovo che ci affascina da tempo e che sa rinnovarsi di volta in volta.


Come costante del progetto Tiger Cloth, sono quattro le tracce per ciascuna uscita. Love Evolutionary è moderno, acustico ed elettronico al punto giusto. Si fondono le strade di Filippo e Lydia in un risultato personale che merita di essere non solo segnalato ma anche supportato. E quando vi verranno a chiedere “ma com’è la nuova musica italiana?” fateli passare anche di qui: nessuno si farà male.

Ah, quasi dimenticavo, se sei di fretta e vuoi un assaggio subito passa da Love Me Hard, ma il consiglio è quello di assumere Love Evolutionary a intervalli regolari per tutta la sua durata, quotidianamente.

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment
Or

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.