WHITEY BROWNIE - NEVER - THE ITALIAN SOUL
6922
post-template-default,single,single-post,postid-6922,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-membership-navigation-over-title,qode-quick-links-1.0,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,overlapping_content,hide_top_bar_on_mobile_header,columns-3,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
Whitey Brownie

WHITEY BROWNIE – NEVER

Whitey Brownie nasce nel 2014 e muove i primi passi sul terreno del jazz dirigendosi al di fuori dei canoni tradizionali.

Il lavoro di cesello, la crescita personale e professionale, la smisurata passione per la musica portano Whitey Brownie in chiusura del 2016 a presentarsi con la prima traccia personale, di cui abbiamo parlato qui.

Lighthouse ci aveva impressionato positivamente e non da meno è stata Vento, uscita alcuni mesi dopo. Questa volta con l’uso dell’italiano nei testi.

Oggi il trio composto da Alessandro Trani (batteria), Micol Touadi (voce) e Alessandro Pollio (tastiere, già nei Figùra) si presenta con ‘Never’.

Due anni dalla prima traccia, due anni di lavoro e scrittura che si condenseranno entro il 2018 nell’ EP di debutto, come si faceva una volta, come facevano le band quelle serie: alcuni singoli, poi un lavoro sulla media distanza e da lì tantissimo lavoro per arrivare, più avanti a un album.

Che è una cosa importantissima e Whitey Brownie lo sa perfettamente.

Ora all’interno della squadra di Rest In Press, la loro proposta evidenzia perfettamente la personalità artistica ben definita di un gruppo che per noi è obbligatorio resti ad impreziosire le fila della musica italiana con le radici “black”.

Ecco, quando ti chiederanno “ma che musica fanno Whitey Brownie?” puoi rispondere che fanno semplicemente “la bella musica black suonata” e poi fai partire il video di ‘Never’ che rappresenta quello che la band è oggi, in maniera del tutto onesta e trasparente.

Oppure leggere le loro stesse parole, nell’intervista per The Soul Haven, il programma in streaming su Radio Stonata.

Le cose belle basta saperle cercare, le cose belle passano anche da Whitey Brownie.

Avanti tutta, ragazzi.

Fabio Negri
hello@fabionegri.com

Il battesimo con la musica all’età di 6 anni grazie a Fabrizio, il cugino che lo guida in un mondo fino ad allora frequentato, ma in maniera superficiale. Da allora non si è più ripreso. A casa, nello scaffale di mamma, c’era un disco, ‘Pain In My Heart’ di Otis Redding. Che ancora oggi conserva gelosamente. In radio dal 1985, nelle realtà locali, poi a scrivere su riviste musicali e portali internet e alla fine di nuovo in radio. Lavora con la sua passione del digitale e della comunicazione, ma ascolta ancora la musica su vinile. Sempre con lo sguardo su quello che succederà domani, la curiosità innata per le nuove tendenze e la passione di scoprire suoni nuovi e nuovi artisti. E il vizio di voler condividere le scoperte con gli altri.

No Comments

Post A Comment
Or

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.