fbpx

11 Anni di Blog

11 Anni di Blog, qualcosa è cambiato.

Sono passati 11 anni dal primo articolo del blog di The Italian Soul e da allora qualcosa è cambiato.

Il blog nasceva dall’esigenza di condividere, coinvolgere e diffondere quella che per noi è la musica più bella, la Soul Music, figlia della tradizione Jazz e Gospel afroamericana ma diventata Madre di tutta la black music dagli anni 60 a oggi,
ispirando e influenzando buona parte degli artisti e della musica mondiale.

Nel nostro paese, riguardo a questa influenza, abbiamo assistito a un fenomeno strano: negli anni 60/70 la musica italiana “rubava” dalla Soul music, prendendola e facendola “nostra” al modello di “cosa nostra”, saccheggiando dalla musica americana mainstream e riscrivendo i testi in italiano, spacciandola poi per originale. Nonostante ciò un artista italiano non poteva dire di “fare” Soul Music, a meno che non stesse suonando delle cover: una sorta di discriminazione velata del concetto “quella è musica che solo i neri riescono a fare bene”.
Eppure la soul music ha molte più caratteristiche in comune con la nostra “tradizione musicale” rispetto al pop/rock italiano. N
oi con questa musica ci siamo cresciuti, l’abbiamo imparata, suonata, scritta ed infine prodotta, anzi auto-prodotta, perché così riusciamo ad esprimerci senza troppi paletti. E quello che ci siamo sentiti dire, parlo a nome di tutti gli artisti che hanno proposto la loro musica è stato:  “Bello, ma non so come venderti. In Italia questa roba è difficile da proporre”.

Così è toccato a noi, noi artisti, l’arduo compito di creare una nicchia a nostro favore, continuando a crederci nonostante le porte in faccia. Spendere tutte le energie, le giornate, le nottate e tutti i soldi per questa dannata e meravigliosa musica. Per poi rimanere delusi. Smettere di credere in noi, morire… e poi rinascere e continuare a credere in noi. Con un altra pelle, un altro sogno, un altro suono che diventa una nuova canzone.
Toccava a noi sbatterci e rompere i coglioni a tutti. Contagiare ogni persona che si conosce con: “Non conosci D’Angelo?? E la Badu?? nooo, ma senti qui, ascoltati Maxwell, Musiq, Omar, Saadiq, Dwele!!”

È da qui che nasce il blog, da questa voglia. La voglia di Soul Music. Creare un movimento culturale per abbattere qualsiasi barriera e limite mentale. Batterci per le cose belle e di qualità, discostandoci sempre dal concetto di business che mette il profitto prima del valore del contenuto. Molti autori hanno collaborato lasciando il loro segno e il loro punto di vista.
Cogliamo l’occasione per ringraziarli tutti:

Dario Serafino, Daniele Credidio, Michele Capasso, Francesco Favano, Rosa Nigro, Fabio Negri, Simone Cazzaniga, Marco Illini, Valeria Di Maso, Il Dede, Maddalena M., Luca Impellizzeri, Dante Larecchia, Diego Mariani, Andrea Dede, Lian Rovito, Giorgia Rizzonato e Francesca Lanzilotti.

Così 11 anni fa il nostro primo articolo fu: New Amerykah: Part One – Erykah Badu

New Amerykah Badu

Nella foto scattata dalla nostra Noemi Savina noterete la Badu con la nostra maglia. Avevamo già le idee chiare. Sapevamo che non sarebbe stato facile. E oggi siamo qui, a dare spazio soprattutto alla bellissima “scena soul italiana” che è cresciuta e sta crescendo sempre più rispetto a 11 anni fa. Ne è testimone la nostra Playlist Soul Made in Italy.

Lunga vita a THE ITALIAN SOUL BLOG!

The Italian Soul TEAM
Info@theitaliansoul.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.