fbpx
Hallo Happiness - Chaka Khan

Hello Happiness – Chaka Khan

Chaka Khan dice addio alle sofferenze “Hello Happiness”.

Il 15 Febbraio è uscito “Hello Happiness”,  il nuovo lavoro di Chaka Khan con cui la cantante dice addio alle sofferenze degli ultimi anni. Sono passati 12 anni da quando la mitica leonessa del funk Chaka Khan ha pubblicato “Funk This”(2007), album che si avvaleva dell’impeccabile produzione di Jimmy Jam & Terry Lewis. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata e la vocalist di Chicago ha dovuto disintossicarsi dal Fentanyl, lo stesso antidolorifico che il 21 Aprile del 2016 ci ha portato via il nostro caro Prince (che collaborò in più di un’occasione con Chaka, durante la sua carriera).

Il 15 Febbraio ha dato alle stampe “Hello Happiness”. Come appunto suggerisce il titolo di questo nuovo lavoro,  la nostra leonessa vuole dire addio alle sofferenze degli ultimi anni. Quello che emerge è un senso di positività che si nota anche nel nuovo sound confezionatole da David “Switch” Taylor, ex- Major Lezer e già con M.I.A e Santigold. Quest’ultimo cuce su misura per lei un suono fresco, digitale, moderno ma che non rinuncia alla tradizione e allo stesso tempo non snatura il suo stile originario. La title-track attinge dal classico repertorio di Chaka dei tempi che furono, mentre il brano “Like A Lady” si fa apprezzare per l’accattivante groove elettro-disco tra tradizione e modernità.

Degne di nota anche la rockeggiante “Don’t Cha Know” e la bluesy “Too Hot, mentre il singolo “Like Sugar, che ci ha accompagnato la scorsa estate, campiona “Do The Bus Stop” della Fatback Band. La vocalist di Chicago si trova anche a suo agio in “Isn’t That Enough”, interessante esperimento dub-step, uno dei pezzi più sorprendenti dell’album. Con questo nuovo lavoro troviamo una Chaka Khan che non ha paura di sperimentare nuove sonorità, risultando moderna ma senza tradire lo stile che l’ha resa famosa. Il tutto ovviamente evitando la prigione del revival.

Sono stati anni difficili per lei, ma “Hello Happiness” ce la mostra rinata, più curiosa e più energica che mai. Nonostante la brevità (circa 27 minuti), il disco si dimostra intenso e vitale. Come appunto canta nella title-track, “Sono stanca di ascoltare cattive notizie”, e noi auguriamo alla mitica leonessa che possa ancora deliziarci con la sua voce graffiante, la sua carica e tanta ottima musica, oltre che congratularci con lei per essere riuscita a ritrovare la serenità e la felicità dopo anni non certo facili.

Francesco Favano

The Italian Soul TEAM
Info@theitaliansoul.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.