Meta
Ledisi - The Wild Card

Ledisi – The Wild Card

The Wild Card è il nuovo album di Ledisi, fuori per l’etichetta indipendente Listen Back fondata e diretta dalla cantante nativa di New Orleans.


Ledisi
nasce il 28 marzo del 1978 a New Orleans, una delle migliori città in cui nascere se si vuole diventare musicisti. Non è un caso che la sua famiglia sia completamente immersa nella musica, partendo dalla madre, la cantante R&B Nyra Denise, passando per il patrigno, il batterista Joseph Pierce III e arrivando al padre biologico, il cantante soul Larry Saunders, figlio della leggenda del blues e del Rhythm & Blues Johnny Ace.

 

 

Nel 1995, dopo essersi trasferita in California per studiare, Ledisi forma la sua prima band, gli Anidabe, collettivo soul con influenze jazz e hip hop che diventa leggendario nell’area di San Francisco, guadagnando la stima di migliaia di fan. Nel 2000 il primo disco da solista, Soulsinger: The Revival, pubblicato con l’etichetta indipendente LeSun così come il secondo, Feeling Orange But Sometimes Blue (2002). Nel 2005 la Verve si assicura le sue prestazioni mettendola sotto contratto; di lì a poco arriva il primo album con una major, Lost And Found, primo di cinque album in dieci anni con l’etichetta fondata nel ‘56 da Norman Granz.

Nel 2017 esce infatti l’ultimo (almeno per ora) album per la Verve, Let The Love Rule, che le frutta ben tre nomination ai Grammy (su ben dodici totali, senza però mai una vittoria) e il conseguimento del Soul Train Award. Pochi giorni fa invece, più precisamente il 28 agosto, l’uscita del suo nono album in studio, The Wild Card, il primo con la neonata etichetta indipendente Listen Back, di cui lei stessa è fondatrice e promotrice. Ancora una volta Ledisi con questo album ci ricorda come poche cantanti, anche nell’ambito black, possano vantare una simile potenza e precisione vocale. A questo unisce delle grandi collaborazioni, come quella con l’amico Robert Glasper, tastierista “ufficiale” del disco, con il batterista Justin Tyson, uno dei più apprezzati nella scena black moderna e storico collaboratore di Glasper, con la rapper Sa-Roc nel brano Wake-Up e con Cory Henry in versione “pianistica” in What Kinda Love Is That. Da notare anche l’evidente omaggio al capolavoro di D’Angelo How Does It Feel nel brano di apertura, Anything For You.

 

The Wild Card è un disco veramente piacevole e godibile, senza picchi che facciano gridare al capolavoro, ma con una coerenza e insieme una varietà musicale importanti, che senz’altro piaceranno a chi (come noi) ama la musica black a 360º. Ledisi si conferma una garanzia nell’ambito del neo soul, un’artista in grado di emozionare mantenendo forte e quasi immutata la propria identità artistica, rendendola un punto di forza e non una gabbia. Una garanzia, insomma, che si conferma un punto fermo nel firmamento del soul contemporaneo.

 

 

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.