fbpx
Lisa Spada

Lisa Spada – Family Tree

Vi portiamo alla scoperta di Lisa Spada, talento soul italo-francese.

Oggi torniamo a parlare della scena black francese, florida come non mai. L’artista di cui leggerete è Lisa Spada, uno dei talenti emergenti nel panorama soul d’oltralpe attuale e uno come me, cresciuto a “pane e Hocus Pocus” (ma anche Electro Deluxe), non poteva esimersi dal parlarne.  E’ vero, internet e i social network possono avere i loro lati oscuri, ma talvolta riservano anche delle belle sorprese. A noi è accaduto la mattina del 9 novembre, leggendo nella casella di posta della nostra pagina Facebook questo messaggio: “Ho scoperto The Italian Soul via Osmojam. Sono Lisa Spada, una cantante di Parigi di origine italiana e mi piacerebbe farvi ascoltare la mia musica”.

Cantante, compositrice, songwriter, nonchè autrice ed attrice. Padre originario di Lugo di Romagna, madre di Gubbio, anche se nata e cresciuta in Francia, Lisa porta nel nome l’ogoglio per le sue origini italiane. 
Proprio dalle origini, ma in senso musicale, prende il nome quello che sarà presto il suo primo album: “Family Tree”, in uscita nel 2015. Il titolo ” Albero genealogico” , sintetizza infatti il lavoro di ricerca fatto sulla storia del Soul, aspetto portante in questa sua prima fatica in studio.

La passione di questa giovane cantante per la riscoperta delle radici del genere musicale che più amiamo, rispecchia la sua formazione culturale e non è un caso che Lisa abbia frequentato il corso di storia dell’arte all’università La Sorbonne.
L’album viene dunque plasmato su generi che vanno dal soul anni ’60 all’hip hop e all’elettronica, con l’intento di ottenere un prodotto dal sound moderno e non scontato, ma con riferimenti colti. “Mi sono formata con generi come jazz, soul, hip hop e gospel”, afferma la cantante, e da un ascolto in anteprima dell’album, possiamo dire che si sente, eccome!

All’attivo Lisa vanta diverse collaborazioni, sia dal vivo che in studio: da un album con il progetto electro-soul Third Shot del 2008, allo spettacolo “Let’s get together” del 2009, che la vide nel ruolo di autrice e di interprete accanto ad un buon numero di nomi celebri, quali Ben L’Oncle Soul e Jeremie Coke (Electro Deluxe). 
“Dopo queste collaborazioni -dice Lisa- desideravo focalizzarmi sulla mia musica”. Nell’estate del 2012, quindi, comincia a registrare diversi pezzi da lei scritti e composti, fiancheggiata di Rèmi Durel, Gael Maffre, Rèmi Barbot, del beatmaker Tismè e del rapper Edash.  L’album, neanche a dirlo, è una vera bomba, ma non vi sveleremo altro per non rovinarvi la sorpresa una volta che l’album sarà disponibile all’ascolto.

Se questo articolo vi ha incuriosito vi riportiamo altri link dove ascoltare Lisa e cogliamo l’occasione per augurarvi Buon Natale!

www.lisaspada.com
22tracks
YouTube
Facebook

 

 

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.