fbpx
Meta
LNDFK Last Blue

LNDFK – Lust Blue

Oggi vi portiamo alla scoperta di LNDFK, giovane promessa neo soul italo-tunisina.

Oggi vi vogliamo svelare una novità italiana davvero interessante: LNDFK è una giovane artista (classe 1990) italo-tunisina nata a Sousse, cresciuta a Napoli ed ora residente a Parigi. Proprio oggi esce il suo primo EP, Lust Blue, un concentrato di musica elettronica, neo soul, R&B, hip hop, con influenze da tutti gli stili del mondo musicale afro-americano; un disco che ci ha entusiasmato dalla prima nota dell’anteprima che abbiamo avuto la fortuna di ascoltare sul sito web di Rockit e che speriamo che faccia entusiasmare anche voi. Il gioiello uscito dalla mente di questa giovane musicista è davvero di primo livello, soprattutto grazie al raffinatissimo gusto nella produzione, capace di proiettare immediatamente l’ascoltatore in un mondo caldo, sognante, etereo, un mondo dal quale è difficile staccarsi già dal primo ascolto. J Dilla e Hiatus Kaiyote sono forse i primi artisti che istintivamente mi vengono in mente ascoltando Lust Blue, ma l’EP, prodotto a quattro mani con il pianista e beatmaker Daryobass, non evoca suggestioni solo musicali: il bellissimo artwork che arricchisce il prodotto fa immediatamente capire come LNDFK sia appassionata di arte a 360 gradi:

“Il mio artista preferito in assoluto è Mark Rothko e mi ha sempre colpito l’incredibile potenza espressiva dell’espressionismo astratto. Sfociando quindi nella contemporaneità di Pantone, ho cercato di sintetizzare tutto ciò con elementi naturali, la terra e l’acqua, e con l’evocazione della mia terra d’origine. Dal punto di vista concettuale invece la mia ispirazione è stata l’idea contemporanea della figura femminile, a cui è legato il concept di Lust Blue“.

Insomma, Lust Blue non è il solito EP dell’artista esordiente che cerca di farsi un nome per ottenere date e un po’ di notorietà. LNDFK è andata oltre, realizzando un lavoro particolarmente ricercato, originale e curato che ci fa bene sperare per un futuro luminoso. Per il momento ci godiamo questo piccolo mosaico di suoni e colori, ma cominciamo già il conto alla rovescia per qualcosa di più esteso che potrà venire in futuro…


Fonte: rockit.it

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.