Meta
Nyah Grace - Honey-Coloured

Nyah Grace – Honey-Coloured

Il 24 luglio è uscito Honey-Coloured, primo album della giovanissima cantante e musicista Nyah Grace.

Circa tre mesi fa sulle pagine di questo blog parlavamo di Nyah Grace, nuovo fenomeno soul anglo-americano (nata negli Stati Uniti, ma da qualche anno residente in Inghilterra), e dei suoi primi quattro singoli, Black Coffee, Sunday, Sooner or Later I Just Wish You’d Call Me. Nyah ci aveva colpiti per la sua precocità e per il suo già maturo approccio stilistico, lasciandoci con una grande curiosità per il suo primo album, Honey-Coloured; album che, dopo un rinvio della pubblicazione (originariamente prevista per il 5 giugno scorso), ha visto finalmente la luce qualche giorno fa, precisamente il venerdì scorso, 24 luglio.

“Un anno e mezzo fa cominciavo a scrivere questo album. E’ stato un viaggio incredibile e la più bella esperienza della mia vita. Non avrei mai pensato di essere in grado di produrre un lavoro così ampio, ma eccoci qui. […]”

 

 

Nyah ha salutato con queste parole l’uscita di Honey-Coloured: la genuinità e lo stupore insiti nel suo pensiero sono tipici di un’adolescente, mentre non lo è la maturità, la conoscenza musicale, l’ecletticità e la disinvoltura esposti dalla cantante nata in Colorado in tutte le tredici tracce dell’album. Certo, come ammette lei stessa è stato fondamentale l’apporto di due produttori di esperienza come Steve Chrisanthou (già collaboratore di Lianne La Havas e Corinne Bailey Rae) e Micheal Graves, due nomi di punta nell’ambiente soul e R&B inglese, capaci di plasmare alla perfezione il suono della Grace, anche grazie ad un’attenta selezione di musicisti, ma la profondità emotiva trasmessa dalla voce di Nyah non smette di stupire dalla prima all’ultima traccia.

Honey-Coloured è quindi un album che soddisfa pienamente le aspettative degli amanti del neo-soul, grazie ad un perfetto bilanciamento tra tradizione e modernità (che è poi il fulcro di questo stile), valorizzato dalla freschezza di Nyah Grace e dalle fantastiche produzioni che la accompagnano. Un tuffo tra R&B, funk, soul, hip hop e neo soul che parte dal cuore degli U.S.A. e passa attraverso la sofisticata sensibilità musicale inglese: un mix che, siamo sicuri, farà innamorare gli appassionati di black music di tutto il mondo. Clicca play e goditi il viaggio!

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.