Meta
Robin Thicke - On Earth, And In Heaven

Robin Thicke – On Earth, And In Heaven

On Earth, and in Heaven è il nuovo album di Robin Thicke. Avevamo bisogno di un altro disco del cantante californiano? Un po’ si, un po’ no: vi spiego perchè.

Attore, ballerino, musicista, produttore. Figlio d’arte, ha fatto dell’eredità artistica che i genitori hanno saputo trasmettergli la sua (fiorente) carriera. Lui è Robin Thicke, e sei anni e cinque mesi dopo l’ultimo album, Paula, torna a farsi sentire sul mercato discografico con il suo ottavo disco in studio, On Earth, and in Heaven. 

Gli ultimi anni sono stati pieni di alti e bassi per Thicke. Nel 2013 l’enorme successo con Blurred Lines, seguito immediatamente dalla causa per plagio intentata dai legali di Marvin Gaye. Nel 2014 la separazione da Paula Patton, con cui stava insieme da ben ventuno anni. Storia tra l’altro ribattuta in maniera massiccia dai tabloid, e che lo stesso Robin non ha tentato di nascondere, dedicando anzi il suo penultimo album (Paula, citato all’inizio dell’articolo) proprio all’ex moglie. Un tentativo di riconciliazione non andato a buon fine, visto che la nel 2015 è stato ufficializzato a tutti gli effetti il divorzio. Colpo davvero durissimo per il cantante californiano, il quale però ha quasi subito ritrovato l’amore grazie a April Love Geary, da cui ha avuto anche tre figli tra 2018 e 2020. In mezzo un’altra mazzata, ovvero la perdita della propria abitazione a Malibu durante l’incendio di Woolsey, uno dei tanti che hanno devastato la California negli ultimi anni. Come possiamo notare, una serie di avvenimenti che a tratti hanno allontanato Robin dal music business. Almeno fino agli ultimi mesi.

 

Detto questo, avevamo veramente bisogno di un altro disco di Robin Thicke? No. E sì. In parte insomma; Vi spiego. No: perchè oggettivamente stiamo parlando di un artista dall’ego importante, poco incline all’evoluzione, da cui non ci si può aspettare granché di nuovo o rivoluzionario. On Earth, and in Heaven non fa eccezione quindi, ricalcando la formula della gran parte dei dischi di Robin: voce suadente, produzioni R&B/Soul più o meno patinate, testi per la gran parte assimilabili al cliché del genere. : perchè quello che abbiamo appena descritto è fatto tutto al massimo livello possibile. Se avete voglia di sentire un po’ di R&B e soul contemporaneo fatto bene, allora con Robin Thicke andate sul sicuro. La sua conoscenza della tradizione, le sue produzioni impeccabili e la sua capacità di scrivere canzoni in questo stile, unite alle sue abilità canore, lo rendono ancora oggi, dopo vent’anni e più di carriera, uno degli esponenti più credibili della scena R&B/soul mondiale.

Insomma, se amate questo genere e volete qualcosa che vi faccia sentire a casa, allora On Earth, and in Heaven è il disco che fa per voi. Un po’ come una nonna bolognese, che più che tortellini o le lasagne non cucina, ma quando li cucina ci viene l’acquolina a chilometri di distanza, allo stesso modo Robin Thicke propone il suo “R&B D.O.C.”, che sappiamo benissimo come venga cucinato e che sapore abbia, ma di cui non riusciamo a fare a meno, nemmeno dopo averlo assaggiato chissà quante volte.

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.