Meta
stemin

STEMIN – Closer & Better Than Wine

Oggi parliamo di Closer Better Than Wine, i due nuovi singoli di STEMIN, cantante e compositore nato in Svizzera e cresciuto in Italia.

STEMIN è lo pseudonimo di Stefano Minder, cantante, compositore e pianista cresciuto in Italia, nato in Svizzera (da padre svizzero e madre tedesca). La musica ha sempre avuto un ruolo cruciale nella sua vita, tanto da cominciare fin da piccolo a studiare pianoforte e sassofono, per poi concentrarsi sul canto, sul song-writing e sulla composizione, laureandosi al Saint Louis College of Music di Roma. Attualmente vive e lavora come musicista a Groningen, in Olanda; e proprio qui ha concepito il suo ultimo disco, #tellyourheart, che uscirà il prossimo 28 agosto.


Da questo disco sono già stati tratti due singoli: Closer Better Than Wine. Closer, uscito il 16 giugno scorso, è un pezzo R&B dal feel contemporaneo, realizzato con la collaborazione del celebre produttore di musica elettronica australiano Nick Thayer. Il singolo parla di due individui attratti l’uno dall’altro, dell’emozione dell’innamoramento e dell’incertezza di piacere veramente all’altro. Il secondo singolo, Better Than Wine, uscito solo qualche giorno fa (il 7 luglio) e anch’essa prodotta da Nick Thayer, è probabilmente uno dei pezzi forti del disco, con le sue linee di basso funky e il suo appeal quasi pop, su cui si poggiano perfettamente le linee vocali di STEMIN. In questo brano l’amore viene paragonato al vino, come spiega l’autore stesso: “Amore e vino hanno molte cose in comune e, come dice la legge, amore e vino sono tra le cose migliori della vita: sono dolci, amari, agrodolci, talvolta con un retrogusto, talvolta con un effetto benefico, talvolta anche nocivi, ma alla fine, ci accompagnano lungo tutte le differenti stagioni della nostra vita”.

All’incisione dei due brani hanno partecipato musicisti provenienti da diverse parti del mondo: Pedro Millian al sax, Javier Merino Cardenas alla chitarra elettrica, Rishi Yildiz alle tastiere, Patrice Blanchard al basso, Ignacio Ampurdanez Ruz alla batteria e il già citato Nick Thayer alla parte elettronica. Ed ora non ci resta che aspettare il prossimo singolo, se non addirittura direttamente l’album, che, come abbiamo detto, arriverà alla fine di agosto. Restate sintonizzati per le prossime novità!

Michele Capasso
assomiki@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.